Settembre 2011
san lazzaro di savena (BO), Italia

Istituto di Istruzione Superiore Mattei di San Lazzaro di Savena (BO)

Dscn9017

Il progetto di ampliamento degli spazi didattici dell’IIS Mattei, con la contestuale realizzazione del nuovo edificio, si poneva anche l’obiettivo di riqualificare l’intero complesso edilizio esistente, edifici prefabbricati, che si presentava piuttosto anonimo e privo di qualità formale ed architettonica.

Il nuovo edificio, con ingresso indipendente su via Rimembranze, è collegato funzionalmente al vecchio impianto architettonico attraverso un tunnel ed è articolato in quattro piani fuori terra che hanno permesso, complessivamente, di ottenere un ampliamento di oltre 2800 mq così articolati: 17 nuove classi 2 grandi laboratori di informatica 1 aula magna 1 palestra con relativi servizi.

Nello sviluppo delle varie fasi progettuali si è tenuto in considerazione il raggiungimento di obiettivi specifici:
  • Sicurezza: struttura completamente antisismica e perfettamente in linea con i più alti standard di sicurezza applicabili alle strutture scolastiche (antincendio, impianti ecc.)
  • Architettura sostenibile: utilizzo di materiali eco compatibili e riciclabili. Attenzione elevatissima nei confronti del risparmio energetico. L’edificio è stato realizzato in Classe A con consumi specifici inferiori a 7 kWh/m3 anno.
  • Flessibilità nell’utilizzo degli spazi (partizioni delle aule realizzate con sistemi edilizi leggeri che possono essere facilmente modificate e con costi molto contenuti rispetto ai sistemi di muratura tradizionale).
  • Sistemazione e rifunzionalizzazione delle aree esterne: in convenzione con il Comune di San Lazzaro sono stati rielaborati i percorsi ciclo pedonali, la viabilità esterna unitamente ai parcheggi e alla valorizzazione dell’area verde esterna con recinzione degli spazi pertinenziali.
  • Forte caratterizzazione architettonica: pur nella semplicità formale di volumi netti e semplici, tale caratterizzazione è stata ottenuta con la particolare conformazione delle aperture finestrate che si inseriscono in facciate completamente rivestite con tavelle in cotto ventilato modulare ed in particolare dai lunghi tagli orizzontali delle sottili finestre a nastro che dinamizzano la vista prospettica;

l’alternanza dei materiali vetro-cotto-cemento bianco ne caratterizza cromaticamente la visione d’insieme e evidenziandone i particolari.

La funzione rappresentativa che mancava all’ingresso esistente è stata valorizzata in quello nuovo rappresentato da un grande portale su due livelli, caratterizzato da inequivocabili riferimenti formali, omaggio all’architettura razionalista. Il livello inferiore è costituito da un grande portico a protezione dell’ingresso, mentre quello superiore, con ampie finestrature a tutt’altezza, è destinato ad accogliere la nuova grande e luminosa biblioteca scolastica.

Infine un’ampia e lunga pensilina, pensata come una lama “appesa” ai pilastri da un solo lato, funge da protezione del percorso esterno di collegamento tra i due corpi in ampliamento.

progetto e direzione lavori: tecnici del Servizio Edilizia Scolastica della Provincia di Bologna

Progettazione

  • Progettista: michele d'oria architetto
  • Progettista: ing. anna buldini

Collaborazioni

  • Grafica: Arch. Maria Pandolfo
  • Coordinamento: Arch. Silvia Venturi (R.U.P.)

Consulenze

  • Strutture: Ing. Giuseppe Lenzarini Ing. Matteo Di Cesare
  • Impianti: Ing. Stefano Silvestri P.I. Alessandro Bruni

Costruzione

  • Direzione Lavori: Ing. Anna Buldini Arch. Michele D'Oria
  • Cliente: Provincia di Bologna
  • Appaltatore generale: C.R.L. snc - Rosolina (RO)

Date

  • Affidamento d'incarico: 01 Gennaio, 2007
  • Inaugurazione: 01 Settembre, 2011

Dimensioni

  • Superficie lorda edificata: 3250 mq
  • Numero di piani fuori terra: 4
  • Costo di costruzione: 3.978.000 €
In collaborazione con: Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bologna. Powered by Europaconcorsi