Spacelab Architects - Luca Silenzi è uno studio di architettura di Fermo, Italia.
Milano - Italia

Shockwawe

Progetto di un natante a vela LFT 9,95m. Concorso internazionale "Vela e Motore" 2000: progetto terzo classificato.

37137902
Spacelab Architects - Luca Silenzi

Shockwave è il primo progetto realizzato dal gruppo di lavoro Monterubbiano/Maddaluno/Silenzi, per il Corso di Sperimentazione di Sistemi e Componenti tenuto dal prof. arch. Andrea Vallicelli nella Facoltà di Architettura di Pescara, dipartimento di Tecnologia, nell'Anno Accademico 1995/96.

433747825
Spacelab Architects - Luca Silenzi

Nel 2000 il progetto ha partecipato, senza modifiche, alla gara di progettazione bandita annualmente dalla rivista "Vela e Motore", ricevendo il terzo premio nella categoria "vela".

136522405
Spacelab Architects - Luca Silenzi

Dalla relazione di progetto

823994745
Spacelab Architects - Luca Silenzi

Il particolare "segno" del profilo trova origine in precise ragioni funzionali: la tuga è composta di due parti distinte, l'una portante (quella bianca, appartenente alla coperta vera e propria) ed una portata, di spessore minore e di diversa caratterizzazione cromatica e di testura (è pensata in fibra di carbonio, stampata a superficie goffrata), assemblata alla prima e più leggera per abbassare il più possibile il baricentro dei pesi. La distinzione cromatica , inoltre, data la notevole altezza della tuga (l'altezza utile all'interno arriva a 201cm, assai notevole per un 10m) contribuisce a dare slancio e caratterizzazione al profilo.

173253335
Spacelab Architects - Luca Silenzi

Il grande roof-light in plexiglass brunito e serigrafato, con sezioni apribili dal'interno a compasso, illumina e dà aria all'interno. Il contatto visivo tra l'abitacolo e l'esterno è inoltre assicurato dai longilinei oblò a murata, inglobati in un unico cristallo sigillato a nastro che percorre l'intera fiancata.

488837680
Spacelab Architects - Luca Silenzi

Il comodissimo pozzetto aperto, interamente rivestito in doghe di teak, è anch'esso frutto di attenti studi ergonomici, in previsione tanto di un utiliuzzo tranquillo quanto di esigenze più propriamente sportive. La posizione della pratica barra del timone dà vita al caratteristico slargo tra le panche e i paraspruzzi in prossimità della poppa.

Il tambuccio a filo tuga, in plexiglass brunito, con portello anteriore sezionato realizzato in teak listellare, conduce agli interni; questi, alla razionalità della distribuzione spaziale (la quale prevede un ampio quadrato - 205 cm di sviluppo in lunghezza - e la disponibilità di 7 posti letto con due cabine doppie fisse), affiancano arredi dai dettagli accuratissimi, pensati allo stato dell'arte dell'ebanisteria nautica: teak listellare per piani di lavoro e tavoli, finiture in massello di teak, doghe di teak per il pavimento, cuscini in lattice con rivestimenti rigorosamente bianchi in cotone con trattamento idrorepellente.

Fermo, 15 settembre 2000