ES arch enricoscaramelliniarchitetto è uno studio di architettura di Madesimo, Italia.
SPOTORNO - Italia

Residence VILLA OMBROSA_ AGOPUNTURA PER INTERNI

Un progetto di agopuntura per interni; una serie di dispositivi di arredo modifica il paesaggio interno e le modalità d’uso di una serie di stanze in una villa storica a destinazione ricettiva.

Uilcqkhjyczqumbsqwru
ES arch enricoscaramelliniarchitetto

L’approccio al progetto per gli interni del Residence Villa Ombrosa a Spotorno tiene conto della volontà di intervenire in maniera puntuale all’interno di un manufatto architettonico di origine borghese da anni utilizzato come residence e strutturato nelle sue divisioni, secondo necessità.

Rispnlojkdm74mgi9jiw
ES arch enricoscaramelliniarchitetto

La nuova gestione intende riscoprire l’edificio attraverso un lavoro sistematico su tutte le stanze; la portata degli interventi dev’essere però assolutamente limitata nelle opere murarie e deve cercare di dotare ogni ambiente degli elementi funzionali di base (tavoli,armadi angoli cucina).

Dimotryxnee9d4cacfny
marcello mariana fotografia

La prima fase del progetto ha permesso di prendere atto delle condizioni reali del manufatto con l’intenzione del mantenimento delle stesse ove il tempo e l’usura lo ritenessero possibile. Pavimenti, rivestimenti, porte e serramenti sono stati considerati come elementi dati e immutabili.

Il progetto si è quindi orientato nella definizione di una serie di dispositivi che si potessero inserire all’interno di ogni singola stanza. L’inserimento di questi elementi intende modificarne radicalmente le modalità d’uso e al tempo stesso, vuole ridisegnare il paesaggio interno delle camere. In una sorta di ricerca d’identità, il progetto opera in un regime di agopuntura inserendo dei dispositivi d’arredo che condensano in poco spazio diversi utilizzi. La densità delle azioni nello spazio ridotto diventa tema di progetto. Ogni elemento di arredo necessita di modalità costruttive semplici e veloci; per questo motivo, il progetto individua due materiali che caratterizzano tutti gli arredi di ogni singola stanza. Il multistrato di legno e il tubolare quadrato di metallo sono gli unici materiali che costruiscono il progetto. Tavoli, sedute, armadi sono costruiti con semplici pannelli di multistrato assemblati fra loro; una serie di contenitori a parete sono invece realizzati come scheletri di metallo dalle varie dimensioni e possibilità d’uso in abbinamento a diverse funzioni.

Ofz1yw3qcdzoscrvgyeq
marcello mariana fotografia

Le sedute diventano contenitori che di possono aprire dall’alto o utilizzare frontalmente,oppure permettono un uso su entrambi i lati; i tavoli riducono al minimo la loro dimensione, gli armadi contenitori occupano spazi residui o si costruiscono attraverso una semplice anta.

F2b3crjunvl8pecvlztx
marcello mariana fotografia

Il progetto denuncia un’assonanza con gli interni delle barche, in cui muoversi all’interno di uno spazio ridotto diventa poco a poco naturale; in una sorta di conquista, data dell’esperienza dello spazio stesso.

Dp8dfvay9icynwgiqyuh
marcello mariana fotografia

I dispositivi di arredo, costruiti attraverso il semplice affiancamento di superfici orizzontali e verticali, accolgono il colore. Ogni stanza si distingue attraverso un colore. I toni variano dal blu, all’azzurro, al verde al viola; alla ricerca dei colori della terra e del mare che ci ospita. Ma i colori riempiono superfici limitate, a volte orizzontali, a volte verticali; porzioni di arredi, di ante, di porte o di pareti. In un gioco di contrapposizioni, il colore caratterizza il piano orizzontale del piccolo tavolo, l’interno di una panca o la parete di fondo; diventa materia che permette la lettura immediata dell’arredo. Anche qui, gli smalti che rifiniscono gli arredi rimandano a quelli utilizzati per le barche. Le parti metalliche, smaltate di bianco, scompaiono e rimangono come segni; volumi svuotati in contrapposizione alle parti piene in legno. I nuovi paesaggi interni ottimizzano quanto è disponibile e si costruiscono attraverso l’innesto di piccoli dispositivi che nascono dalle geometrie date delle stanze e dalla modalità d’uso delle stesse.

F7npiu8odt5h1bkifixu
ES arch enricoscaramelliniarchitetto

Irjb3qobdiw6fwa5bbw8
marcello mariana fotografia
Niqxh39dvfa0wwlj58n9
marcello mariana fotografia
C5gkyxgv0v0ze5js4fdn
marcello mariana fotografia
Wgojazgvyamhngtwfplc
marcello mariana fotografia
Yhrdq0etic2mnyihtvlt
marcello mariana fotografia
Sozhywbnbvisxoxunh2p
marcello mariana fotografia
Djeslslx82vadcxpgwsf
marcello mariana fotografia
Dyapvx8bynuwy91t6mw3
ES arch enricoscaramelliniarchitetto
N2wxhfsm5qxj8bvfshoh
marcello mariana fotografia
Ogsqj5uibqatvfp4ofc0
marcello mariana fotografia
Py4qkvnckdyvzfhenxy8
marcello mariana fotografia
Tfr8xzclsnui2opraber
ES arch enricoscaramelliniarchitetto
Kjjzskdhfjubfbrzud0c
marcello mariana fotografia
Bz5tlgyad0pe0zzv6q5j
marcello mariana fotografia
Xa8npk9u6jagzvjbdbqi
marcello mariana fotografia
Cv9aoxkiab00um0ighs1
marcello mariana fotografia
Tdz41ru6kfbeyzldadix
marcello mariana fotografia
Rkenblerg4yghrhh7xua
ES arch enricoscaramelliniarchitetto
Ghqa13obilz1xjuhuvdz
marcello mariana fotografia
Zkgygoqufstsvcrd914l
marcello mariana fotografia
Uiykmmaclebemhapf2pv
marcello mariana fotografia
Svx2mgqabzjolaym4wd0
marcello mariana fotografia
Ayoprpu9gyzfjtbt5qqp
marcello mariana fotografia
Xn001vezkhvxzn3mknh9
ES arch enricoscaramelliniarchitetto
Qlrkwcsxcyybs5jmwlgo
marcello mariana fotografia
Kg2icaltinrltymkt3bq
marcello mariana fotografia
V9byvzyopp4ac2lqu5pf
marcello mariana fotografia
Of6bmi0ufejtce6je2dg
marcello mariana fotografia
Xmy42wtrs3pecu26sss4
ES arch enricoscaramelliniarchitetto
Cbixyledao1k4jyxxvo3
marcello mariana fotografia
Cm6tpwuuhpanvditjryx
marcello mariana fotografia
Fsx8sh8ftyksduka7p5c
marcello mariana fotografia
Fu2jbpw6z7nskkswvf7e
marcello mariana fotografia
Bsugvbx3mwhmc83wkvn5
ES arch enricoscaramelliniarchitetto
Hitwirpezsj3g5kahtpq
marcello mariana fotografia
Mxqiwnvthvognmadpmim
marcello mariana fotografia