ES arch enricoscaramelliniarchitetto è uno studio di architettura di Madesimo, Italia.
Madesimo - Italia

Casa TB_ progetto

ricostruzione su sedime

Casa tb 01
ES arch enricoscaramelliniarchitetto

Il luogo in cui si inserisce l’intervento è un piccolo agglomerato di edifici in Comune di Madesimo (so), denominato località “San Rocco” . Esso si colloca sulla dorsale degli Andossi, prevalentemente orientato verso il crinale che digrada fino al fondo della valle di Isola. Esso si pone a margine delle aree a pascolo o a prato esistenti.

Casa tb 02
ES arch enricoscaramelliniarchitetto

Gli edifici del nucleo si organizzano in aderenza fra loro o come edifici isolati. Essi sono localizzati su un terreno prevalentemente pianeggiante. La maggior parte dei manufatti è caratterizzato da finiture a raso pietra o da intonaco di grossa fattura per le facciate e dall’utilizzo di lastre di beola per la copertura. Storicamente l’agglomerato rurale veniva utilizzato come supporto all’attività agricola di montagna. Il manufatto, oggetto del progetto, è chiaramente riconoscibile ed individuabile nel suo piano interrato. Il crollo della parte fuori terra, la successiva pulizia del piano superiore ha determinato una continuità visiva verso ovestIl progetto si configura quindi come ricostruzione volumetrica su due piani. Al piano interrato, con accesso da valle, è presente un locale voltato con orientamento est – ovest. Esso viene messo in comunicazione con il nuovo volume superiore, attraverso una scala interna. Si prevede quindi, di limitare al minimo le demolizioni, al fine di salvaguardare la volta stessa che verrà consolidata.

Casa tb 03
ES arch enricoscaramelliniarchitetto

Il nuovo volume posto superiormente avrà una forma tradizionale con tetto a due falde, orientato come la volta. Il nuovo edificio si compone di due piani (terra + sottotetto). La nuova costruzione determina un riequilibrio volumetrico di insieme; infatti, allo stato attuale, la parte centrale più alta emerge evidenziando la sua altezza rispetto ai corpi laterali più bassi. Il nuovo volume, alto come quello centrale, definisce una nuova configurazione volumetrica: lungo l’asse est- ovest, i due corpi alti; agli estremi (nord e sud) i corpi più bassi. Si determinano due coppie di volumi in totale equilibrio. Il nuovo edificio è posto a margine di un’area pianeggiante che si apre ad ovest davanti alla cortina esistente. Esso è in prossimità del cambio di stato orografico; da pianeggiante a forte pendenza. Il piano è un’operazione di modifica dello stato del suolo attuata in passato attraverso la costruzione di un muretto in pietra di contenimento. Quest’ultimo si aggancia, alla parete esistente del manufatto interrato che sporge ad ovest.

Casa tb 2
ES arch enricoscaramelliniarchitetto

Il nuovo volume si configura attraverso due categorie: 1) le pareti nord, est e sud sono quelle visibili da ogni potenziale utente dell’area; infatti, gli accessi all’area pianeggiante avvengono da sud e da nord 2) la parete ovest è quella invisibile, affacciata sulla valle sottostante; per poterne cogliere le fattezze è necessario inerpicarsi e scendere lungo il versante scosceso della vallata.

5 ok ok
ES arch enricoscaramelliniarchitetto

Per questo motivo, le pareti si differenziano in funzione delle categorie sovra espresse: quelle visibili, in raso pietra, si configurano come pareti “piene” che enfatizzano il volume e la sua configurazione tradizionale; quella invisibile, si apre verso la valle e “condensa” le aperture di tutto il fabbricato. Questa soluzione compositiva permette di presentare il volume come chiuso, ermetico; come i vecchi edifici, in pietra, di memoria contadina. La facciata ovest, visibile solo da lontano, si configura attraverso le tonalità del grigio e assume una compattezza inaspettata; da grandi distanze si perde la lettura di dettaglio e si definisce come facciata classica a due falde. Anche lo sporto di gronda è limitato alla sola pietra di copertura.

4 ok
ES arch enricoscaramelliniarchitetto

Il progetto raggiunge l’obbiettivo di salvaguardare la visione d’insieme, introducendo un edificio che “da le spalle”, si chiude e matericamente si uniforma ai toni del paesaggio. L’architettura si contraddistingue per una ricerca di familiarità che sfiora il “mimetismo”. Da qualsiasi parte , il volume appare nelle sue semplici linee costruttive, assolutamente riferito alle proporzioni dell’architettura tradizionale e con i toni e i colori del grigio. (colore dominante nell’architettura tradizionale).

7 ok
ES arch enricoscaramelliniarchitetto

3 ok
ES arch enricoscaramelliniarchitetto
6 ok
ES arch enricoscaramelliniarchitetto
Casa tb piante
ES arch enricoscaramelliniarchitetto
Casa tb prospetti
ES arch enricoscaramelliniarchitetto
Casa tb sezione.
ES arch enricoscaramelliniarchitetto