ES arch enricoscaramelliniarchitetto è uno studio di architettura di Madesimo, Italia.
Shangai, Pudong - Cina

Meters/Bonwe headquarter in Shanghai

Con Vudafieri Saverino Partners, consalez rossi architetti associati

Una questione di Natura

06 vista fuori ufficio pag19lt
Vudafieri Saverino Partners

Meters/Bonwe è una delle principali aziende di moda cinesi. Il quartiere generale, progettato a Shangai nella espansione di Pudong, vuole dare forma a un modello estremamente innovativo nel quale il lavoro, i rapporti sociali e lo stesso concetto di qualità ambientale vengono profondamente ridefiniti attraverso un sistema architettonico attento al suo impatto e alla sua sostenibilità energetica Il progetto è un campus nel quale le funzioni di produzione aziendale si integrano con una articolata presenza di attività destinate al tempo libero dei settemila dipendenti e rivolte anche al quartiere e alla città. Gli edifici di ristoranti, bar, librerie, sport e fitness, alberghi, musei e negozi sono inseriti in modo organico all'interno del tessuto dell'intervento in modo da definire delle soglie e dei punti di contatto tra i flussi delle attività dell'azienda e quelli della città. Il contrasto tra l'ambizione di realizzare un paesaggio verde, arcadico e l'elevata densità determina, come in una sorta di ipernatura, la sovrapposizione a strati di funzioni, verde, giardini e acqua. Un milione di metri cubi sono distribuiti tra i basamenti verdi che occupano l'intera area e le nove torri di uffici che disegnano lo skyline del progetto e dellíintero quartiere. La presenza di un ramo fluviale suggerisce un disegno organico nel quale, come in una metafora geologica, le acque perimetrano i vari campi e separano le funzioni,
Una radicale sperimentazione in campo energetico integra i concetti di disegno del paesaggio e si specchia nel tracciato delle dorsali impiantistiche del complesso. Líheadquarter Ë infatti progettato seguendo tutti gli accorgimenti che permettono non solo la produzione di fabbisogno energetico da fonti naturali ma, soprattutto, il contenimento dei consumi e la compensazione energetica delle attività. Il complesso è alimentato da un sistema di ri-equilibrio energetico a scala urbana. Un circuito di canali sotterranei, speculare al tracciato delle acque superficiali, compensa nelle differenti stagioni la produzione di calore della zona uffici a nord con il fabbisogno degli edifici pubblici e commerciali a sud. In pratica la straordinaria varietà delle funzioni che si svolgono allíinterno del complesso e la stessa scala dellíintervento rendono possibile una ottimizzazione del 30% dei consumi energetici e disegnano la forma urbana dellíintervento.

08
Vudafieri Saverino Partners

01
Vudafieri Saverino Partners
03
Vudafieri Saverino Partners
04
Vudafieri Saverino Partners
02
Vudafieri Saverino Partners
Schermata 2010 03 03 a 11.57.17
Vudafieri Saverino Partners
Schermata 2010 03 03 a 11.56.42
Vudafieri Saverino Partners
Schermata 2010 03 03 a 11.56.55
Vudafieri Saverino Partners
05
Vudafieri Saverino Partners
06
Vudafieri Saverino Partners
07
Vudafieri Saverino Partners