ASSA - antonio sacchetti studio architettura è uno studio di architettura di Milano, Italia.
Località marmore - Italia

Edificio Residenziale per 14 alloggi di Edilizia Pubblica

2° Classificato

452711268
Antonio Sacchetti

Il lotto è sito nella piana delle Marmore a monte delle omonime cascate ed è antistante la Casa Lina di Mario Ridolfi. Tre grandi querce si ergono sul terreno, esse un tempo lambivano uno dei canali di raccolte acque, denominato Cava Paolina, progettato da Antonio da Sangallo il Giovane; oggi è interrato e il suo tracciato passa a fianco della strada d’accesso all’area. La ferrovia che collega Rieti a Terni ha dato forma triangolare al terreno accentuandone il carattere interstiziale del tessuto abitato.

1417729726
Antonio Sacchetti

Una disordinata periferia recente, infiltratasi in questa piana ha turbato il delicato equilibrio tra abitato e natura dei luoghi. Ristabilire le connessioni con il paesaggio e dialogare con le emergenze del sito è l’idea guida del progetto.

390067587
Antonio Sacchetti

L'edificio si pone come bordo che chiude e ingloba, quanto ancora di prezioso è rimasto in un ideale abbraccio, che al contempo è permeabile, per lasciarsi attraversare dai suoi fruitori e dallo sguardo abituato a misurare i profili dolcemente ondulati dei monti che definiscono la valle. Una voluta ambivalenza ha cercato di conferire all'edificio un carattere quasi domestico verso lo spazio racchiuso sul fronte di accesso e un carattere urbano, meno ricco di variazioni, verso la ferrovia.

1603416134
Antonio Sacchetti

Un muro, pensato in pietra sponga tipica delle zona, stabilisce le relazioni con gli elementi architettonici in gioco tra questi e la scena naturale. Esso crea un ambito umano, si pone in continuità con Casa Lina, é suggestione del muro del canale sepolto che riaffiora, come un'architettura tornata alla terra offre pietre per una nuova architettura, Il muro é dialogo con il paesaggio circostante, la cava che emerge alle sue spalle racconta l'origine dell'edificio come spogliazione della natura; assorbe in simbiosi un’architettura per l’abitare divenendone soglia d’ingresso.

223922134
Antonio Sacchetti

Oltre questo limite varcando una soglia si accede ad una architettura fatta di echi ed ombre. Prima una corte che è anche luogo di riposo; poi una loggia aperta, al cui interno sono contenute le scale, conclusa con un foro aperto sul celo per catturare la luce, prolungano il tempo della transazione all'ambito privato.

1887306708
Antonio Sacchetti

L'edificio si articola in quattro blocchi separati dai vani scala. Tre di questi blocchi sono lievemente rialzati per dare spazio al garage seminterrato e consentire una leggera pendenza al giardino, che è pensato in termini di semplicità e discrezione: prato erboso e le tre querce isolate. Le unità abitative sono trattate in maniera convenzionale con particolare attenzione alle aperture e alla quantità di luce. Tre tagli diversi degli alloggi, 60/75/90 mq circa, consentono notevole flessibilità. Il parcheggio richiesto dal P.R.G. che trova spazio tra l'edificio e la ferrovia si é integrato al disegno complessivo degli spazi aperti.

304422257
Antonio Sacchetti

226811254
Antonio Sacchetti
234222042
Antonio Sacchetti
245782182
Antonio Sacchetti
238518240
Antonio Sacchetti
1357654367
Antonio Sacchetti
1268133605
Antonio Sacchetti